Torta al caffè

“La gente felice legge e beve caffè “(cit.)

Ho cominciato a bere caffè ” da grande” avevo 22 anni suonati e ho ordinato la mia prima tazzina di caffè il primo giorno di lavoro!

Ricordo come fosse ieri …Tutti i miei colleghi lo bevevano e non potevo dire di no o peggio ammettere di non aver mai preso un caffè e fare la figura della ragazzina.

Così da quel momento ho scoperto che tutto sommato mi piaceva il caffè e che tutto sommato era anche una bella routine.

Da quel momento tutte le mattine il caffè con il mio collega diventato poi amico Giorgio, era un appuntamento fisso, non cominciavamo la giornata senza il nostro caffè e, quelle rare mattine che lui non mi aspettava perché ero in ritardo, mi arrabbiavo moltissimo.

Era un momento per fare il punto della situazione lavorativa, organizzare la giornata, qualche chiacchiera e qualche volta anche qualche lacrima…

Deve essere successo in quel periodo che, prendere il caffè, e’ diventato per me un momento di condivisione con chi voglio bene.

Il primo della mattina con Lori, nell’arco della giornata con i miei genitori o con le mie amiche .

Se non riesco per qualche ragione a condividerlo con qualcuno, mi capita di sedermi e pensare a chi voglio bene, dite che vale lo stesso?

Il caffè per me deve essere buono, bollente e va rigorosamente bevuto seduti!

Così l’altra mattina mentre facevo colazione mi sono resa conto che pur amando il caffè non avevo mai preparato un dolce al caffè…

Ho cominciato a pensare di fare un dolce che fosse morbido, dal gusto delicato, ma avvolgente da mangiare con il cucchiaio, da accompagnare a una tazza fumante di caffè bollente ma anche a un tè alla vaniglia o dopo cena.

Volevo qualcosa adatta per ogni occasione, qualcosa di semplice ma di grande effetto, beh l’ho fatta la torta al caffè è venuta esattamente come la immaginavo, non ci credete ?

Provate a rifarla vi assicuro che non ve ne pentirete!

Ne Basta solo una tazzina di caffè per renderla profumata e se volete verrà ottima anche con il decaffeinato.

Ingredienti:

Per la base

250 g di farina 00

1 bustina di lievito

Vaniglia

Un pizzico di bicarbonato

180 g di zucchero semolato

100 ml di olio di semi

30 ml di latte

3 uova

1 tazzina di caffè espresso Pellini

Per la crema

500ml di panna fresca da montare

2 vasetti di yogurt al caffè non zuccherato

2 cucchiai rasi di zucchero a velo

Procedimento:

Montate le uova con lo zucchero fino a quando non saranno chiare e spumose, aggiungete l’olio e la vaniglia

Setacciate la farina con e il bicarbonato e uniteli al composto di uova e zucchero alternando con il caffè e con il latte

Versate il tutto in una teglia imburrata e infarinata e cuocete in

Forno ,già caldo e statico a 180° per 40 minuti.

Fate sempre la prova stecchino!

Una volta cotta lasciate raffreddare e toglietela dalla teglia e tagliatela a metà .

Intanto che la torta si raffredda preparate la crema .

In una terrina amalgamate lo zucchero a velo con lo yogurt e a parte montate la panna a neve molto ferma.

Unite lo yogurt alla panna con movimenti lenti dall’alto verso il basso per non smontare la panna .

Mettete in frigo per almeno 15 minuti.

Appena la torta sarà ben raffreddata farcite e con la restante crema ricoprite l’intera superficie della torta che potete tenere semplicemente così “naked” oppure decorare a vostro piacimento e a seconda dell’occasione!

La torta si conserva in frigo, ma vi consiglio di tirarla fuori almeno 10 min prima di mangiarla.

Il caffè che ho usato per la realizzazione di questa ricetta è il caffè nel formato a capsule compatibili Nespresso Pellini

Il caffè Pellini è uno dei caffè più amati dagli italiani che da oggi potete gustare anche come espresso con le macchinette Nespresso.

Al link sopra indicato potete trovare tutta la gamma di prodotti e creare il vostro box personalizzato per soddisfare tutti i gusti della vostra famiglia e dei vostri ospiti .

Ti potrebbero interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.