Dalla Liguria verso nuove mete…

Il caldo è ovunque, ma quella sensazione che si prova tra giugno e settembre a Milano è qualcosa d’illegale…

Chi abita da queste parti sa perfettamente quello che intendo… 

Quella sensazione di appiccicaticcio sulla pelle, i tacchi che entrano nell’asfalto, i mezzi affollati e l’aria irrespirabile, quel desiderio di cercare un condizionatore, un ventilatore come qualcosa di vitale …

Per chi come me è abituata al mare quello selvaggio, della Sicilia, quella vera, quello vissuto senza docce e lettini a pagamento,  chiedermi di rinchiudermi in una piscina comunale come rimedio all’afa milanese equivale a punirmi.

Così preferisco soffrire e di tanto in tanto scappare piuttosto al lago, piuttosto al fiume, ma se possibile al mare!

Dopotutto Milano non è così Lontano dal mare, circa 150 km ci separano dalla Liguria e il mese scorso, approfittando di qualche giorno di ferie di Lorenzo, abbiamo fatto un bel giretto tutti e tre insieme alla volta del golfo del Tigullio che comprende i comuni costieri di Portofino, Santa Margherita Ligure, Rapallo, Zoagli, Chiavari, Lavagna e Sestri Levante.

In passato da fidanzatini c’eravamo già stati, ma il desiderio di rivedere i nostri posti preferiti con il nostro cucciolo, rende ogni volta bella come se fosse la prima volta…

Amo tutta l’Italia e ogni regione ci regala sapori, profumi, scenari meravigliosi, sta solo a noi e ai nostri occhi saperli cogliere. Sta a noi mettere i nostri sensi in modalità ” meravigliarsi di ogni piccola cosa” e scoprire che può essere bellissimo allontanarsi anche solo 150 km dalla propria città ed essere felici lo stesso.

È In questo momento che si sente il tonfo al cuore scorgendo quel pezzettino di blu, il mare in fondo all’autostrada, è in questo momento che ci si accorge che in fondo un pranzo al sacco consumato in spiaggia con la propria famiglia può avere un sapore diverso, che i fiori così belli, tanti e colorati, non li abbiamo mai visti…

Quando sei in questa modalità, come per magia tutto va per il verso giusto…

Ed è così che pur senza aver organizzato nulla, trovi la spiaggia, il posto dove dormire, il ristorantino carino dove cenare, insomma, piccole cose che contribuiscono a rendere quei giorni oltre che bellissimi, anche rilassanti…

Appena arrivati siamo andati subito in spiaggia, ci siamo fatti consigliare da una signora con un bambino una spiaggetta carina, tranquilla, dove Ale potesse giocare, la spiaggia di Lavagna e’ proprio così…


Amo la Liguria, piena di curve e tornanti per collegare paesini bellissimi, così accoglienti che sembrano usciti dai cataloghi delle vacanze.

Paesini dove la mattina al bar puoi fare colazione anche con la focaccia.

 Santa Margherita, Sestri Levante, Rapallo sono piccole meraviglie che affacciano sul mare.


Per dormire abbiamo scelto come soluzione un bed&breakfast.

Non avevamo mai fatto un’esperienza di questo tipo e ci incuriosiva molto…

Abbiamo scelto un appartamento a Rapallo di una deliziosa signora italo francese, Marite’, che ci ha ospitati e coccolati come fossimo i suoi nipoti.

Una casa meravigliosa di quelle come piacciono a me, dove ogni angolo è vissuto e profuma di famiglia…


Le tende bianche, le tovaglie di lino ricamate e quella terrazza sul mare, uno spettacolo per gli occhi e per la mente…


È incredibile quanto possa far bene una colazione vista mare, la torta fatta in casa, l’odore del caffè …





Sarà che io il mare ce l’ho dentro, sarà che lo cerco nei momenti di stanchezza, nelle giornate afose e quelle buie di Milano, ma ho bisogno di tanto in tanto, di farne il pieno di sentirne il rumore e il profumo…


Da Rapallo abbiamo raggiunto Portofino, durante il tragitto ci saremo fermati almeno cinque volte.

Scorci e strapiombi sul mare belli da togliere il fiato…


Eppure c’eravamo già stati…

Eppure non ce li ricordavamo così belli…

Portofino ci accoglie con la sua aria un po’ snob e con i panni stesi, in un attimo  diventa subito meno perfetta, incredibilmente bella…


Le barche ancorate, quel profumo di mare e i ristorantini sulla piazzetta…cornice meravigliosa di un quadro già bellissimo.



I ricordi di quei giorni sono rimasti nei nostri cuori, ma oggi è tempo di partenza verso una nuova meta…

Ogni anno aspetto questo momento come i bambini aspettano il Natale …

Oggi partiamo per la Sicilia, la”Mia Sicilia” quella che ha visto le estati più belle della mia infanzia, dei primi amori e che è l’unico posto al mondo dove sento il bisogno di tornare…


Le radici sono qualcosa da custodire, quel filo immaginario che sto cercando di trasmettere a mio figlio…

È bellissimo poter girare il mondo, ma tutti abbiamo bisogno di un posto che ci faccia sentire a casa…

Ti potrebbero interessare anche

1 comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.